Seguimi su Facebook   Seguimi su Twitter   Seguimi su Google Plus   Seguimi su YouTube   Feed  

11 agosto, 2015

True Detective, stagione 2, episodio 8 (2x08) Recensione

Ho davvero poca voglia di scrivere questa recensione. In parte è per via di questo caldo del cazzo, ma soprattutto è per colpa della puntata in sé. Quindi sarò sbrigativo e dirò chiaramente che l'ultimo episodio di True Detective 2: Gente Presa Male è stato il prevedibile tonfo finale di una seconda stagione confusa e pasticciata.


Va beh, non è andata come speravamo


Non c'erano molti detective in questa serie di True Detective. Quei pochi che c'erano erano più impegnati con i loro scazzi personali invece di darsi da fare per risolvere il caso.

Perché vedete, un modo per ripetere il colpaccio c'era: ci metti un caso da risolvere, qualche detective che ci prova, e si portavano a casa anche questa stagione. Senza perderci una sola notte di sonno. Era così difficile?




Invece hanno deciso che il caso da risolvere doveva essere bello moscio, inutilmente arzigogolato e, alla resa dei conti, nessuno doveva fregarsene della sua soluzione. Missione compiuta! Non c'è stata una sola puntata in cui la STORIA o la trama o l'intreccio o chiamatelo come volete mi abbia stuzzicato ad andare avanti. Non un briciolo di voglia di scoprire come si sarebbe conclusa l'indagine.

E per quanto riguarda i detective, beh.. Almeno McConaughey tra un'amara riflessione sulla vita e l'altra si dava da fare per trovare l'assassino. Ricordo distintamente dei momenti in cui pensavo "Ecco, l'insopportabile filosofo da quattro soldi sta facendo il suo lavoro! STA CONDUCENDO UN'INDAGINE!"

Questa seconda stagione invece ci ha regalato tre zombie del cazzo che puntata dopo puntata hanno continuato a ubriacarsi con lo sguardo torvo perso nel nulla, prendendosi giusto due minuti a episodio per tirare fuori dal nulla un pezzo di carta ed esclamare "Questo pezzo di carta ci condurrà al pezzo di carta del prossimo episodio!"
Neanche un interrogatorio decente hanno fatto.

Pensate: c'era pure un criminale. Decisamente non un detective, come potrebbe suggerire il titolo della serie.
Sapeste quanto tempo gli hanno dedicato!
E interagisce solo con uno dei tre detective. Gli altri due, manco sa chi sono.
Che senso aveva inserirlo? La sua storyline e più in generale la parte che ha avuto in questa serie potevano essere facilmente evitati.


C'ho un'idea geniale: Dodgeball 2. Come ti sembra?

Un personaggio inutile in meno, e il minutaggio dedicatogli usato per fare altre cose.
Magari per lasciare più spazio agli altri tre, quei DETECTIVE che in teoria dovrebbero essere i protagonisti.
Magari tutte le sottotrame accennate e mal esplorate dei tre detective potevano fruttare di più se qualcuno avesse pensato bene di dire a Pizzolatto "ferma tutto, ma chi cazzo è sto Frank Semyon? Perché in una serie che parla di detective ci vuoi infilare le vicende tormentate di un delinquente disturbato?"

Nessuno ha detto un cazzo al signor Pizzolatto. Me li vedo i dirigenti della HBO che dopo il successo straordinario della prima stagione hanno pensato bene di dargli carta bianca e invitarlo a casa per fargli scopare le loro sorelle.


Momenti di gloria

E alla fine è un'ecatombe. Io non ho niente contro i finali tristi, ma quando ti ritrovi per le mani dei personaggi affranti e frignoni non sarebbe stato meglio dar loro un meritato finale da felici e contenti invece di insistere sulla loro sfiga maledetta? Così lo spettatore avrebbe potuto tirare un sospiro di sollievo e pensare che almeno qualcosa di bello era capitato nella vita di questi poveri disgraziati.

Invece no. Vince Vaughn lo ammazzano PER IL CAZZO. Non c'era davvero motivo di farlo morire. I brutti ceffi se ne stavano andando, ormai si era salvato la pelle, aveva un biglietto aereo e la gnocca redhead che lo aspettava in Venezuela. E niente, me lo ammazzano come un cane per un motivo stupidissimo.

E poi cammina nel deserto sanguinando come un maiale sgozzato e ci stanno i fantasmi che gli parlano e poi lui si gira e vede che è già morto. Diocristo persino nei sottotitoli c'era scritto "QUESTA SCENA PUZZA DI GIA' VISTO SPEGNI LA TV ORA"

Per quanto riguarda Velcoro diciamo che poteva salvarsi il culo cento volte come minimo ma alla fine per qualche imperscrutabile motivo del cazzo decide di suicidarsi. Probabilmente perché è un torvo poliziotto con gli scazzi, quindi pareva brutto che le cose per una volta gli potessero andare bene.

Perché bisogna dirlo: il suo è un suicidio bello e buono, dal momento in cui decide di salire nell'auto fino a quando scappa in un cazzo di bosco desolato in mezzo al nulla per farsi riempire di piombo sotto a un albero.

Sorry Bezzerides, forse non aveva tutta questa voglia di rifarsi una vita con te.

E adesso basta, davvero. Mettiamoci una pietra sopra. Concludiamo il tutto con quella poverata delle stelline? Facciamo che questa stagione è un riempitivo per le domeniche pomeriggio da 2 stelline su 5.
E solo perché c'era lei. Ed è con lei che voglio concludere, chissà che almeno uno straccio di bel ricordo me lo porto dietro.


Nessun commento:

Posta un commento