Seguimi su Facebook   Seguimi su Twitter   Seguimi su Google Plus   Seguimi su YouTube   Feed  

18 dicembre, 2013

Vice, la guida definitiva alla merda


E insomma Tony viene da me ci fumiamo una bomba ci descriviamo le ultime fighe viste al baretto e i nostri tentativi falliti dopodiché la conversazione si sposta su argomenti meno impegnativi Tony mi guarda con aria sorniona mi dice di prendere il portatile e mi fa che deve farmi assolutamente vedere questo sito che è troppo figo ci sono articoli assurdi tipo la crisi esistenziale dei pellicani eroinomani della Bulgaria e video pazzeschi che mostrano cose che non trovi in giro per il web come quello dei narcotrafficanti della Bolivia che giocano a ping pong con le racchette fatte di coca e insomma ci fumiamo un'altra bomba e ci mettiamo a spulciare 'sto sito e davvero dentro c'è di tutto e di più le meglio cazzate che un ventenne può sperare di trovare in rete e assorbire come fossero perle di saggezza riservate a pochi eletti infatti a fine giornata posso dire di aver imparato tutto su come si esprime in maniera pretenziosa il proprio disgusto per un album musicale di un gruppo indie che non si incula nessuno ma che tutti fingono di seguire assiduamente fin da quando il cantante suonava nella cantina di suo cugino in prima liceo e insomma davvero questa roba è forte sul serio gli articoli sono freschi e originali non sono la solita minestra riscaldata infatti spesso ci trovi una critica o addirittura una parolaccia rigorosamente espresse con un tono serissimo a conferma che l'autore sa che sta sfidando il sistema -parolacce dentro un articolo di cronaca politica! non siamo ancora pronti per questo- e un sacco di parole in inglese imparate guardando serie americane sub ita e ascoltando rapper negri che farfugliano e si mangiano le parole e poi l'italiano è vecchio e sconosciuto che palle e insomma davvero Vice è una ventata di freschezza e novità del tipo che prendi una cosa stupida ci passi sopra una mano di vernice al gusto di freschezza e novità e poi ci aggiungi le lucine dell'albero di natale et voilà ecco Vice la guida definitiva a come si può fare successo proponendo stronzate ridipinte.

Ecco per esempio vi suggerisco di leggere questo pezzo soprattutto se siete scrittori frustrati come me, vi assicuro che vi farà bene, quando avrete finito l'unica cosa a cui penserete sarà OH MIO DIO SE HANNO PAGATO QUESTA SCIMMIA PER SBATTERE LE ZAMPE A CASO SULLA TASTIERA E PUBBLICARE QUELLO CHE NE SAREBBE USCITO ALLORA IO HO ANCORA QUALCHE SPERANZA e il vostro romanzo nel cassetto di colpo sembrerà un'opera incompiuta di Hemingway.

Grazie Vice.


10 commenti:

  1. Credo di avertelo scritto più volte, ma voglio ribadirlo di nuovo: ti amo.

    RispondiElimina
  2. Ma soprattutto si dice vice o vàis ?

    io non lo leggo soprattutto per questo dilemma

    RispondiElimina
  3. Mi è bastato leggere il nickname dell'autore.

    Black Butler.

    Ho chiuso la pagina.

    RispondiElimina
  4. ma perchè t'inalberi? Guarda che anche tu con 10 euri all'anno puoi avere da google un dominio tutto tuo dal quale spiccare il grande volo verso un pubblico più colto e femminile, magari diventando un uccello con una faina tra gli artigli.
    Comunque hai fatto bene a mostrarla la tizia che fuma

    RispondiElimina
  5. L'unica cosa che si salva dell'articolo citato e' il primo e unico commento.

    RispondiElimina
  6. L'articolo era cominciato bene, ma nel crescendo dei tic di merda sono andato nel panico.

    Alla fine ti devo scrivere cosa mi è successo.

    IO HO SOFFERTO.

    RispondiElimina
  7. Io quel sito l'ho conosciuto con questo: http://www.vice.com/it/read/human-centipede-2-visto-da-un-dottore

    RispondiElimina
  8. Faì, per Vice scrive pure BuckNasty che alla fine bisogna essere obiettivi: è un po' sopra la media. Per il resto va beh, il problema secondo me spesso non è tanto su chi scrive, ma su chi legge.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, e i suoi articoli sono l'unica cosa leggibile là dentro. Il problema è il restante 98% del sito. Inoltre era molto più godibile quando ancora scriveva sul suo blog, quello che scrive su Vice è una versione sbiadita di quello che scriveva un tempo.

      Elimina
  9. non sono riuscito a finirlo (l'articolo di vice intendo). comunque vice italia e' solo una scopiazzatura di vice america, che e' molto peggio.

    RispondiElimina