Seguimi su Facebook   Seguimi su Twitter   Seguimi su Google Plus   Seguimi su YouTube   Feed  

11 settembre, 2013

Torri Gemelle: Tactical Espionage Action


Oggi ricorre l’anniversario della caduta delle Torri Gemelle. 12 anni sono passati da quel giorno che sconvolse il mondo, e ricordo come fosse ieri cosa stavo facendo nel momento in cui ho appreso la notizia: stavo giocando a Metal Gear Solid per la prima volta.

Poche cose hanno segnato la mia vita di fanciullo come la prima partita a MGS: ascoltare per la prima volta i Daft Punk e realizzare che il mondo della musica non si limitava a Baglioni e Venditti, guardare Dark Angel e scoprire che esisteva il programma televisivo perfetto con protagonista una donna perfetta come Jessica Alba di cui potevo perdutamente innamorarmi e con la quale avrebbero dovuto competere tutte le successive donne della mia vita, leggere Scheletri di Stephen King e capire che il mondo della letteratura non si fermava ai Piccoli Brividi.


Metal Gear Solid è bellissimo, un signor gioco con una signora trama, intricata al punto giusto, che non annoia e ti diverte come un pazzo. Una grafica che per l’epoca era da urlo, una storia piena d’azione che non sfigurerebbe in un film (e sono anni che se ne parla), un sistema di gioco semplice e divertente, adatto sia ai novellini che ai giocatori più smaliziati.
Nessun gioco per Play-Station fino ad allora si era avvicinato a simili livelli di perfezione, e per l’epoca era impossibile trovare un difetto a Metal Gear Solid che non fosse quello della purtroppo scarsa longevità.

Ma vi ricordate com’era bello sparare i missili Nikita? O attaccare il C4 ai muri e farlo esplodere? La sfida con quel grosso indiano incazzato di Raven?
Il duello di pistole con Revolver Ocelot che mentre vi scaricava addosso caricatori non faceva che borbottare perle come “Sei colpi, più che sufficienti per abbattere tutto ciò che si muove” o “Adoro il profumo della cordite!”

E poi c’era Snake, che prendeva James Bond, Rambo e Jack lo Squartatore e riusciva a fonderli in una sola persona, e io con lui mi esaltavo a spezzare il collo alle guardie e abbattere elicotteri militari russi come se non ci fosse un domani.

Quanto ero giovane. Quanto mi divertivo. Ah, 11 Settembre. Che bei ricordi.



Info: Pur rendendomi conto che il blog lo seguono in quattro gatti  -e a tre di essi non va di sbattersi a scrivere- ho aggiunto la possibilità di commentare i post anche tramite il profilo Facebook. Con ciò sono consapevole che il tenore dei commenti potrà solo peggiorare, passando da un livello di "accettabile idiozia" a "patetica sfiga".


11 commenti:

  1. Metal Gear Solid.
    Un gioco che ha fatto la storia, fantastico.
    Io ricordo invece che l'11 settembre giocavo con un amico a Suikoden II, sempre della Konami.

    Che le torri gemelle siano state abbattute dalla nota software house dopo un attenta analisi delle giocate che i ragazzi facevano ai suoi titoli?
    Calcolando il momento nella quale l'affluenza era maggiore e facendo sì che tutti si ricordino dei suoi titoli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra ovvio. E poi è risaputo che la Konami ha creato le scie chimiche nell'Area 51 con l'aiuto degli alieni egiziani di Roswell, con lo scopo di aumentare le vendite di ISS Pro Evolution e battere FIFA e quegli infami della EA Sports.

      Elimina
  2. Io l'11 settembre stavo giocando probabilmente con la dreamcast.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che eravate in 5 in tutta italia...

      Elimina
  3. Che dire, il miglior gioco di sempre.

    RispondiElimina
  4. Non è hollywood ma ci abbiamo messo l'anima, accontentati di questo:
    http://www.mgs-philanthropy.net/

    RispondiElimina
  5. Da Piccoli Brividi a Stephen King...bleah

    RispondiElimina
  6. mintchia ma come corre il tempo,
    me pare ieri
    erano verso le 5 del pomeriggio ed io sul divano mi stavo ciucciando il solito biberon che mia mamma si ostinava a darmi per merenda

    RispondiElimina
  7. mgs l'ho rigiocato migliaia di volte, convinto che avrei potuto sbloccare gray fox come personaggio giocabile. Stupide leggende metropolitane del cazzo

    RispondiElimina
  8. MGS ... mitttico.
    Mi sa che quel giorno avevo appena trombato. Uno dei post-orgasmi più memorabili direi.

    RispondiElimina
  9. Syphon Filter gli spaccava il culo a Metal Gear Solid...

    RispondiElimina