Seguimi su Facebook   Seguimi su Twitter   Seguimi su Google Plus   Seguimi su YouTube   Feed  

30 maggio, 2013

Arrow, Il Trono di Spade, Fast and Furious 6, Una notte da leoni 3, Angelina Jolie e le bocce disperse

Arrow

Un tizio miliardario e fortissimo decide di combattere il crimine per vendicare la morte di suo padre. BATMAAAN! BATMAAAN! CORRE, CORRE, E’ BATMAN BATMAN, GIRA PER LA CITTA’ PER DIFENDERE LA LIBERTAAA’!!!
Ah no, questo ai cattivi tira le frecce e poi ha un altro nome.

Nel tempo libero ha una storia d’amore tormentata con una tizia che lo odia per buoni motivi ma che sotto sotto lo ama per stupidi motivi. CHISSA' COME FINIRA'.

C’è poco da dire, i creatori di questa serie si sono seduti a un tavolo con le facce tutte serie, si sono guardati fissi fissi negli occhi con sguardo truce e convinto e dopo essersi rimboccati le maniche hanno deciso di fumarsi una canna e scrivere una manciata di stereotipi in mezz’ora e passare il resto della giornata a fantasticare su quanti soldi avrebbero ricevuto dai produttori.

E’ proprio per questo che la serie ha avuto successo ed è stata rinnovata per una seconda stagione, perché un sacco di gente guarda la merda.

Il Trono di Spade

Cavalieri, regine, briganti, zombie, draghi, intrighi, sesso e tette. Toglieteci la noia del Signore degli anelli e rimpiazzatela con la violenza e i dialoghi di Tarantino (l’ho detta grossa). Ecco che ne esce fuori il Trono di Spade.

Questa serie era una bomba sotto tutti gli aspetti fin dall’inizio, soprattutto se affrontata con una minima preparazione stupefacente di base. Ore di discorsi arzigogolati su come quel re potesse fottere quell’altro re uccidendogli la cugina di terzo grado che avevano mostrato nuda nella scena precedente mentre faceva l’amore con il figlio del lord che aveva combattuto contro otto cavalieri sette anni prima per difendere l’onore della sorella della regina.

Roba del genere sembra noiosa sulla carta ma funziona in questa serie, che prende il tipico fantasy-fan, gli tira quattro schiaffi in faccia e gli urla contro SVEGLIATI STRONZO FRODO ERA UNA MAMMOLETTA, e se il fantasy-fan ancora non capisce gli mostra Emilia Clarke nuda così il fantasy-fan inizia ad annuire e corre a scaricarsi le puntate.

Gandalf fatti una sega.


Fast and Furious 6

Ogni anno alla Universal i dirigenti si ritrovano in una stanza illuminata dal sole e dal denaro e si mettono a discutere del nuovo capitolo di Fast and Furious. La discussione si svolge uguale ogni anno e fa più o meno così:

<<Che ci buttiamo questa volta? Dobbiamo dare di più, di più>>

<<Io dico più macchine americane tamarre!>>

<<Io dico di metterci Gal Gadot che fa i sorrisini sexy e ha pure delle gambe chilometriche!>>

<<Mettiamoci un cattivo più cattivo di quello dell’anno scorso, uno che proprio è ricco sfondato ma è talmente cattivo che preferisce passare il tempo a rischiare la vita per rubare e uccidere invece di spendere i suoi soldi su un’isola caraibica in compagnia di quattro fighe!>>

<<Più attori tosti e simpatici che fanno a pugni contro altri attori tosti e simpatici!>>

<<Più esplosioni  gigantesche in cui muoiono solo i cattivi o al massimo qualche poliziotto fuori campo!>>

<<Più corse adrenaliniche che sfidano le leggi della fisica!>>

<<Ragazzi, ragazzi.. sono tutte idee magnifiche, ma ci vorranno un pacco di soldi per metterle in pratica.>>

<<Ok, ma ne guadagneremo il triplo.>>

<<Bene è deciso, date la pecunia a qualcuno con una telecamera e andiamo in pausa pranzo che ho un certo languorino.>>



Get Lucky

Il nuovo singolo dei Daft Punk sta spopolando ovunque, e ha aperto alla grande la strada al loro nuovo album, che non ho ascoltato e mai ascolterò, perché se il singolo di lancio consiste in una base dance tutta uguale con un negro che ci canta sopra allora no grazie sono a posto così. Seriamente, questa è una canzone che ti aspetti di trovare a volume basso in uno di quei bar da cocktail a otto euro con l’arredamento in finto metallo e le luci soffuse tendenti al blu. Vaffanculo.

Una notte da leoni 3

Vederlo in streaming con la qualità delle immagini che suggerisce come sarà ritrovarsi la cataratta a sessant’anni non è una giustificazione sufficiente per il grado di squallore a cui sono arrivati. Se il primo era godibile, quasi un piccolo cult, questo è senza ombra di dubbio l’American Pie: il matrimonio della serie.

Non c’è nulla, nulla di ciò che aveva fatto la fortuna e costituiva i meriti del primo film e in misura minore del secondo. Se c’è una cosa che a Hollywood non capiscono è che successo e soldi non ti autorizzano a prendere una cosa bella e torturarla per spremerne ogni singola goccia di linfa vitale. O forse lo capiscono bene, e il problema siamo sempre noi che guardiamo la merda e paghiamo per farlo.
Successo assicurato in Italia, comunque, perché ehi zio nel trailer all’inizio c’è il panzone buffo con la barba che canta con la voce da angelo e quella scena fa troppo ridere zio.

Le tette di Angelina Jolie


Salutiamole con questo doveroso tributo.



16 commenti:

  1. Grande in Gia ma anche la Mitchell arrapava parecchio nella doccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande in gia??? cioe? comunque quoto su Arrow, una cagata senza precedenti e mediaset te lo presenta come la rivelazione assoluta

      Elimina
    2. Temo che gli ascolti che registra quella serie contribuiranno a mantenere viva questa convinzione

      Elimina
    3. Hanno già meso in cantiere la seconda serie a quanto pare anche negli USA la gente non sa cazzo guardare

      Elimina
    4. Piano piano sta cambiando il senso della parola "genio". Non è chi riesce ad inventare qualcosa di obiettivamente bello, è chi riesce ad inventare qualcosa di inevitabilmente brutto che però venda...c'era da aspettarselo solo guardando la pubblicità: un tipo col cappuccio? Tanti avranno detto "Assassin's Creed!" e giù seghe a martello. Usa l'arco? Altri avranno pensato "Robin Hood!", e in questo caso le seghe sarebbero più rivolte a Cate Blanchett. E come ci suggerisce Faina anche l'accostamento a Batman non è poi tanto campato per aria, il risultato non cambia

      Elimina
  2. a parte la fessa non vedo nessuna connessione tra la prima donna mostrata e le altre due. Ma proprio nessuna.

    RispondiElimina
  3. mi aspettavo qualcosa anche su Da Vinci's Demons :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto una sola puntata, ma non mi ha preso così ho lasciato perdere.

      Elimina
  4. io il trono di spade lo odio con tutto il cuore anche dopo aver fumato, e proprio una sega mentale senza fine, che poi attori e ambienbtazione siano di qualità è indubbio ma la storia è una palla senza fine! se sei amico del thc guardati misfits piuttosto

    KJxxx

    RispondiElimina
  5. Ti sconrengio in bocca

    RispondiElimina
  6. ho lìimpressione che questo posto sia pieno di fattoni cazzoni, in ogni caso il trono di spade vince su tutto

    RispondiElimina
  7. Il nano del Trono é tipo il personaggio più geniale e cazzuto mai visto su uno schermo.

    RispondiElimina
  8. Guarda Boardwalk Empire, in english, c'è buscemi, gran serial!

    RispondiElimina
  9. Caspita, sono uguali alle mie, precise identiche! Minchia, ho le tette della Jolie! Wow!

    RispondiElimina
  10. si capiva che arrow è una merda anche senza vederne neppure una puntata.
    Quello che hai detto sull'ultimo dei daft punk è valido per tutti i singoli dei daft punk. Prendi porco dio one more time! 7 minuti di base uguale con un tizio blu cartone animato che ripete one more time ossessivamente.
    Una notte da leoni 2 è meglio del primo.
    Ho finito gli insulti per fast and furious
    W la jolie anche senza tette.

    RispondiElimina