Seguimi su Facebook   Seguimi su Twitter   Seguimi su Google Plus   Seguimi su YouTube   Feed  

23 novembre, 2012

Sara Tommasi, Breaking Dawn 2, The Big Bang Theory



Sara Tommasi

Dopo il suo scabroso (e deludente) video porno se ne sentono di tutti i colori sulla povera soubrette: che è stata rapita dagli alieni, che si sta costruendo volutamente un’immagine da zoccola pazza senza freni per tenere in vita la sua risibile fama, che dei loschi figuri la stanno imbottendo di droga per tenerla anestetizzata e rincoglionita e sfruttare il suo prorompente corpicino a fini di lucro.

Bisogna ammettere che sono tutte delle ipotesi sconcertanti, di quelle che lasciano aperti vari interrogativi. Tra questi, di sicuro il più importante è: chi sono questi poveri cazzoni che perdono tempo a fare simili fantasiose congetture invece di starsene zitti zitti ad ammirare il dolce, blando dondolio dei suoi capezzoli mentre un tizio con la faccia da rumeno le infila dentro l’uccello osservandola con malcelato disprezzo?

Orsù, signori, non perdiamo tempo a porci ipocrite domande sull’effettivo stato mentale di simile gentaglia: se iniettarle metadone nel culo serve a renderla spaesata, remissiva e disposta a succhiare cazzi, beh, io porto la siringa.

Il fatto positivo è che il suo è un esempio per tutte le stupide soubrette che affollano i giornali scandalistici, un esempio che speriamo servirà da punto di partenza per un nuovo modo di concepire l’immagine della “velina”: non più ragazzine sorridenti e danzanti vestite di lustrini che scuotono il culo e ammiccano al Gerry Scotti di turno, ma disinibite e voraci conigliette da sesso dai visi angelici e dalle curve ammalianti che non possono fare a meno di fare una sega a due mani a un fortunato sconosciuto mentre altri fortunati sconosciuti sono impegnati a riempire i loro orifizi.
La prossima tappa, secondo i miei personali gusti, sarebbero una serie di video porno del tipo GangBangiamo Manuela Arcuri, seguita da Scop(r)iamo il culo della Hunziker e Monica Bellucci = tette = sborrate.
Lo so, lo so, sono un disastro con i titoli porno. Comunque sia, grazie Sara.

Breaking Dawn Parte Seconda

Rallegriamoci, maschi di tutta Italia. Finalmente possiamo mettere la parola FINE a quel vergognoso capitolo della nostra vita che ci vedeva nostro malgrado costretti a sopportare periodicamente queste strazianti torture oculari e visive di due ore che ci tormentavano da quasi un lustro.
Godiamoci la calma prima della tempesta, consapevoli però che un giorno o l’altro arriverà una nuova serie cinematografica sul genere che ci vedrà riprendere la consueta abitudine di seguire come cagnolini scodinzolanti la tizia con la vagina con cui stiamo insieme da troppo tempo per assistere a ulteriore merda spalmata sul maxischermo.

In passato c’era Tre metri sopra il cielo, ora c’è Twilight, per il futuro prevedo un’avvincente saga di cinque film in cui una giovane e insicura fanciulla dalla bellezza acerba e dal cuore tenero e sognatore finisce con l’innamorarsi di un bellissimo tizio alieno che non sa interagire correttamente con i terrestri, fino a quando la forza dell’amore tra i due non lo cambierà nell’animo e lo spingerà a battersi per la sopravvivenza del genere umano minacciato da un’altra razza aliena (dalla Galassia del Culo Tonante o roba simile) e ad aprire il proprio cuore all’amore e alla tenerezza e al sesso romantico e fuori campo tra esseri di razze interstellari differenti.
I due avranno poi un figlio mezzo terrestre mezzo centauriano che piscerà raggi positronici e saprà volare e si meriterà un paio di film tutti suoi.

The Big Bang Theory

La serie che ha sdoganato la filosofia nerd e che ha conquistato il grande pubblico. Ma per favore. Dei tizi che nella vita reale non hanno un cazzo a che fare con la vita da nerd e se ne tengono ben lontani partecipando a talk show e a feste hollywoodiane e passeggiando per il Sunset Boulevard fermandosi a firmare autografi a provocanti e abbronzate ragazze californiane interpretano un gruppo di giovani sfigati più interessati a computer e fumetti che a tette e figa. Haha, che simpa.

La cosa interessante di questa acclamata serie e che sullo schermo questi “nerd” ci risultano simpatici, nella vita reale quelli come loro ci limitiamo a sfotterli pesantemente e a provare pena mista a disgusto quando entrano nel nostro campo visivo.

Quel tizio è magro, pallido, porta gli occhiali, si veste con roba da mercatino dell’usato e passa il sabato sera chiuso a casa chattando con il suo amico virtuale e guardando vecchi film di Star Wars e quando si trova a meno di cinque metri da una ragazza in carne e ossa diventa rosso e inizia a balbettare torcendosi nervosamente le mani, e mi volete far credere che lo trovate simpatico?
Fatemi il piacere, un patetico imbranato del genere non lo salutereste per strada nemmeno se fosse vostro cugino.

Ma che cazzo ci parlo a fare con voi che tra qualche minuto inizierete a farvi una sega con qualche hentai giapponese pieno di donne robotiche con enormi tette che nella realtà dovrebbero rompere la colonna vertebrale come un grissino. Scusatemi, finite di scaricarvi l’ultimo Call of Duty pregustando un avvincente venerdì sera davanti al computer e non badate alle mie sciocche parole.


14 commenti:

  1. Da quando non reggo più l'alcol, i miei venerdi sera non sono più avvincenti come una volta. Troppo difficile giocare a call of duty completamente sbronzi dopo 3 ceres.

    RispondiElimina
  2. Ecco, ora sono obbligato a cercare le immagini più hard disponibili della Cuoco :-/

    RispondiElimina
  3. Ecco, già meglio del penultimo post che avevi fatto, però ci vuole più gnocca.

    RispondiElimina
  4. The Big Bang Theory piace per le battute a sfondo scientifico. ma forse tu non le capisci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per fortuna esistono persone intelligenti come te che possono spiegarle a noi comnuni mortali vero?

      Elimina
    2. che cazzo di risposta è? :O

      Elimina
  5. "La cosa interessante di questa acclamata serie e che sullo schermo questi “nerd” ci risultano simpatici, nella vita reale quelli come loro ci limitiamo a sfotterli pesantemente e a provare pena mista a disgusto quando entrano nel nostro campo visivo."

    Mah, è molto relativo, conta che ero perfettamente d'accordo con te finché non ho capito che per "quelli come loro" non intendevi i divi hollywoodiani...

    RispondiElimina
  6. io vorrei veedere un film porno lesbico con protagoniste le veline e magari greggio che se le incula.

    RispondiElimina
  7. Faina, posso copiare la tua idea sulla trama del film?

    RispondiElimina
  8. Credo proprio che la nuova saga stracciamaroni sia già in cantiere...tra un po' dovrebbe arrivare il sequel di "Io sono il numero 4" dove, come già facevano notare su i400calci, "ce tojamo el vampiro e cce mettiamo l'alieno, che cce vole?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è il caso di dire grazie hollywood allora

      Elimina
  9. the big bang theory e' un capolavoro,
    e' normale che chi scrive "a noi comnuni mortali" non
    lo capisca, si vede che non e' tanto abituato
    a riflettere.
    la Cuoco e' un altro capolavoro.

    RispondiElimina

  10. C'è poco da chiacchierare, la fichetta bionda di BBT è uno dei migliori arrapamenti TV disponibili a una certa da anni a questa parte.

    RispondiElimina
  11. la trama del tuo film comunque è pericolosamente vicina a quella di Roswell.

    RispondiElimina