Seguimi su Facebook   Seguimi su Twitter   Seguimi su Google Plus   Seguimi su YouTube   Feed  

21 dicembre, 2011

Buon Natale




E’ quasi Natale e siamo tutti più buoni.
Io, almeno, mi sento più buono, e quindi ho deciso che oggi mi metterò d’impegno per risolvere i vari problemi che affliggono il mondo.

Dopotutto in giro è pieno di gente che a mio modesto avviso non capisce un cazzo e nonostante ciò tenta di risolvere problemi fallendo clamorosamente, quindi perché non dovrei provarci anch’io, che sono molto più intelligente di loro?
Via con le domande:

Come risolviamo il problema della fame in Africa?

Il problema africano non comprende solo la fame. Ci stanno anche l’aids, la povertà, la droga, lo sfruttamento da parte dei paesi ricchi.
Sono molte le possibili soluzioni già tentate: Gino Strada, gli aiuti umanitari, le raccolte di fondi, gli sms da un euro per mandare a scuola Congo Junior, il classico bimbo africano analfabeta.
Queste cose servono a qualcosa? Ma certo che no, è ovvio che non servono a un cazzo di niente.
Gente, smettiamola di dare morfina a un malato terminale: uccidiamo l’Africa, poniamo fine alle sue fottute sofferenze. Sganciamo una raffica di bombe atomiche un po’ dovunque e speriamo che qualche giraffa riesca a salvarsi.

Come risolviamo il problema della Cina?

In Cina non esistono diritti civili, i cinesi devono lavorare come animali, sottostare a una cazzo di dittatura, e morire sfruttati fino all’ultimo respiro.
Voi che dite, le proteste e i sit-in faranno cambiare idea a quegli stronzi gialli comunisti? Le parole di ammonimento da parte di Obama serviranno a sradicare la terribile piaga della dittatura legalizzata cinese?
Certo che no, i fottuti hippie difensori dei diritti civili potranno continuare a spedire lettere di protesta per un altro milione di anni e potete star certi che i gialli continueranno imperterriti a fare quel cazzo che vogliono fino a che non diventeranno la potenza economica più forte al mondo.
La soluzione, ovviamente, è una sfilza di fottute bombe atomiche che radano al suolo tutto, e tanti saluti alla Muraglia Cinese.

Come risolviamo il problema degli americani?

Gli americani hanno rotto il cazzo. Si credono superiori a tutto e a tutti, fanno le guerre, fanno fantastici film da milioni di dollari e noi invece facciamo le miniserie su troie che vivono a Rivombrosa,; loro c’hanno la Microsoft e l’Apple e la Ford e i MacDonald e noi abbiamo la Fiat e il latte Granarolo. Vaffanculo agli americani!
Quelli pensano di sapere tutto loro! Ovviamente è impossibile sperare che il paese più forte e potente del mondo impari un po’ di umiltà, sarebbe come sperare che in una gara di wrestling tra Godzilla e mia nonna il mostro verde la lasci vincere per rispetto agli anziani.
Allora come si fa? Semplice: sganciamo le atomiche sui quei capitalistici cazzoni figli di puttana.

Come risolviamo il problema dei francesi?

I francesi parlano in un modo che ti fa pensare che siano geneticamente privi di almeno un testicolo. E la torre Eiffel è veramente una merda. Tutto ciò non vi rende irritabili? Non vi rende furiosi? Bomba atomica, prego.

Come risolviamo il problema dei tedeschi?

I tedeschi stanno facendo gli sboroni in tutta Europa perché loro sono troppo i più fighi e troppo i più ricchi e troppo i più disciplinati.
Vi rendete conto? Ci stiamo facendo prendere per il culo da gente che viene a farsi le vacanze sulle nostre spiagge indossando i calzini con i sandali.
Indossare i calzini con i sandali è come mettersi le mutande sulla testa per andare a un matrimonio: decisamente inopportuno e orrendo da vedere.
Io se fossi in voi mi vergognerei. Ehi, un momento, io sono in voi! Bombardiamo i maledetti crucchi nazisti del cazzo fino a che non scompariranno dalla faccia della terra.

Come risolviamo il problema dell’Afghanistan?

Gli afghani sono un popolo ridotto alla mercé degli USA oramai. Poverini! Bombardiamo tutto e vaffanculo.

Come risolviamo il problema del buco dell’ozono?

Ridurre l’uso delle bombolette spray? Col cazzo, io uso tanta di quella fottuta lacca che ogni volta che mi preparo per uscire di casa si scioglie un pezzo di Antartide.
Proporrei piuttosto di sganciare una cinquantina di testate atomiche in giro per il cielo, così da intimorire il buco dell’ozono e spingerlo a richiudersi.

Come risolviamo il problema delle fidanzate rompipalle?

Mazzi di fiori, cioccolatini, profumi costosi, braccialetti dorati? Scendere a compromessi umilianti pur di compiacere quelle creature isteriche e oppressive?
Fottiti troia, è finito il tempo dei regalini e delle promesse mielose, ho io la soluzione adatta: raduniamole tutte quante su un’isola sperduta e bombardiamo quella cazzo di isola.
Registreremo il rumore delle loro urla e ne faremo la traccia per un CD che avrà un successo commerciale enorme ed assicurato e lo intitoleremo “Il suono della mascolinità che si risveglia dopo il letargo”, sottotitolo: “La fine della schiavitù maschile nei confronti della figa”.

Come risolviamo il problema della mafia?

La mafia, come si sa, ormai è ovunque.
Saviano può continuare a scrivere libri pretenziosi e incomprensibili a chi non è nato a Napoli o non ha una triplice laurea in pippologia postmoderna della mafia italica di livello avanzato, e i movimenti di protesta giovanili possono continuare a scandire slogan accattivanti e a farsi ammazzare uno dopo l’altro, e la mafia continuerà imperterrita a contare banconote da cinquanta euro guadagnate con la coca venduta a Vespa.
Non servirebbe bombardare il Meridione: bisognerebbe bombardare tutta la cazzo di Italia. Risolto il problema.

Come risolviamo il problema della cattiveria che c’è nel mondo?

Confidiamo in una giustizia ultraterrena e cerchiamo di comportarci come fratelli gli uni con gli altri mentre siamo ancora in vita.
HAHAHA, sì, e io stasera vado a cena con la Yespica.
Sentite qua invece: creiamo una mega bomba atomica piena fino all’orlo di atomi incazzati pronti ad esplodere, che faccia saltare in aria il pianeta, bum, problema risolto. Speriamo che si salvi qualche cagnolino o almeno qualche scoiattolo, loro sì che meritano di vivere.



34 commenti:

  1. Che dire?
    Soluzioni finalmente efficace. Che qualcuno ci pensi veramente, zio cane!

    p.s: non potevi scegliere foto migliore.

    Elliott

    RispondiElimina
  2. Le 2 bombe della tizia nella foto sono all'uranio impoverito o al silicone?

    RispondiElimina
  3. Ohhh, finalmente qualche idea costruttiva!

    RispondiElimina
  4. Non male come situazione Faina! Auguri e cerca di divertirti con la Yespica.

    RispondiElimina
  5. a natale siamo tutti piu' beoni

    RispondiElimina
  6. Ehm, ma invece di far saltare per aria tutta la figa su un atollo...
    Non è che si potrebbe prendere a testate atomiche i produttori di mazzi di fiori, cioccolatini, profumi costosi, braccialetti dorati?!
    Così, per dire...

    Buone Feste e Felice Inizio di 2012 fino al 21 dicembre quando creperemo tutti come sorci marci annegati.

    RispondiElimina
  7. Bellissime soluzioni, solo temo che "La fine della schiavitù maschile nei confronti della figa" sia utopia, con o senza bombe.

    RispondiElimina
  8. con la yespica basta pagare, un problema in meno per te!

    buone cose

    RispondiElimina
  9. Di solito apprezzo i tuoi post, ma questo è davvero pietoso. Ma si sa, per scrivere non per forza bisogna avere qualcosa da dire. Buon natale e vaffanculo.

    RispondiElimina
  10. Gli scoiattoli sono così carini.

    RispondiElimina
  11. Dì la verità: hai una fabbrica di bombe atomiche.

    E comunque il francese è una lingua adorabile, soprattutto in bocca a Florence Guerin. Per il resto, la torre Effeil fa veramente cagare.

    RispondiElimina
  12. Aspetta aspetta aspetta, il problema delle bombe atomiche poi come lo risolviamo?

    RispondiElimina
  13. Ma che cazzo, gli scoiattoli sono dei fottuti ratti con la coda grossa. Salviamo solo i cani

    RispondiElimina
  14. Aspetta aspetta aspetta.
    Uccideresti una figa come quella in foto?
    Scherzi, vero?

    RispondiElimina
  15. mi offro come martire per accompagnare le femmine sull'atollo e trattenerle lì fino all'arrivo della bomba. è un sacrificio che va fatto.

    RispondiElimina
  16. ps: "Mein Fuhrer, io cammino!!"

    http://www.youtube.com/watch?v=0VeQVc56LTM

    RispondiElimina
  17. Quanto è vero che i francesi sembrano tutti finocchi quando parlano. Sulla storia della figa sei bugiardo. Puoi benissimo far finire la schiavitù e che ti garba!!

    The Life After

    RispondiElimina
  18. Finalmente è tornato il Faina positivo :)

    RispondiElimina
  19. faina ma quanto fa schifo sto post

    RispondiElimina
  20. CHI E' LA GNOCCA IN FOTO? DEVO MASTURBARMI

    RispondiElimina
  21. Faina fottiti. Di solito penso che tu abbia un senso critico e un sarcasmo coi controcoglioni, ma quando fai così mi sembra tanto che tu ti metta ad urlare in piazza "Minchia quanto sono cattivo, sono una fottuta bomba di nichilismo e crudeltà, yeah." È un po' patetico. Solo un po' eh.

    RispondiElimina
  22. Temo che le bombe atomiche del post distraggano più di quelle della foto.

    RispondiElimina
  23. Tutto giusto! Ma come risolviamo il problema dei bloggers senza idee?

    RispondiElimina
  24. L'Italia non può risolvere tutti questi problemi, le bombe atomiche non le abbiamo. CAZZO. COSTRUIAMOLE E BOMBARDIAMO L'ITALIA!

    RispondiElimina
  25. Whitney Houston era Faina.

    RispondiElimina
  26. ...
    eee insomma...
    ...
    e così...
    ...

    RispondiElimina
  27. Ma porco dio, che fine hai fatto?

    RispondiElimina
  28. insomma la soluzione è nuclearizzare vaste aree del nostro pianeta. premesso che non risolviamo i problemi con questo perchè ci sono molte altre aree degne di queste attenzioni, è possibile aggiungere qualche altro paese alla lista se adeguatamente motivato?

    RispondiElimina