Seguimi su Facebook   Seguimi su Twitter   Seguimi su Google Plus   Seguimi su YouTube   Feed  

30 novembre, 2010

I Simpson


I Simpson sono come il nascondino, o lo sciroppo per la tosse: cose che fanno parte dell’infanzia di ognuno di noi e che man mano che si cresce vengono lasciate da parte.

“Che si fa oggi?”
“Guardiamo i Simpson?”
“Naaa, non ho più undici anni”
“Allora non saprei… Mmm, una bella partita a nascondino?”
“Ma vaffanculo”

Ora, non voglio ridurmi a dire che i Simpson siano un cartone per bambini, anzi, è palese che per un ragazzino delle medie possa risultare molto difficile riuscire a cogliere tutti i riferimenti e le sfumature presenti in un qualsiasi episodio, il punto è che INVECE SI’ PORCA PUTTANA ANCHE UN BAMBINO DELL’ASILO ORMAI POTREBBE GUARDARE UN EPISODIO DELLE ULTIMI STAGIONI E SCRIVERCI UNA FOTTUTA TESI.

Una volta non erano così merdose le puntate, perdio.
Posso capire che dopo una ventina d’anni (e altrettante serie) gli sceneggiatori facciano fatica a scovare nuove idee, ma quando vedi Telespalla Bob che vive in Italia e ha un figlio con una contadinotta toscana, o Patty che si scopre lesbica, ecco, scene del genere mi hanno fatto venire voglia di cavarmi gli occhi con le mani e rotolare sul pavimento urlando DIO CRISTO FERMATE QUESTO SCEMPIO DISUMANO, e io sono uno che quando ha visto la bambina col cappotto rosso di Schindler’s List sul carro con gli altri morti si è grattato le palle e ha chiesto che qualcuno gli passasse le patatine.

Qualcuno li fermi, per favore. Guardare le ultime stagioni dei Simpson è tristissimo, è come rendersi conto che la cosa più bella e divertente della tua infanzia col passare degli anni diventa sempre più frustrante e ripetitiva, un po’ come farsi ancora le seghe a ventitré anni insomma.
E’ ora di smetterla coi falsi sentimentalismi e dire basta a una serie che ha già dato più del dovuto, ma che ora va eliminata prima che scada nel ridicolo (ed è già sulla buona strada).


WTF?
 EH?
MA CHE...?
MMH?
 MA... ERA NECESSARIO?

22 commenti:

  1. è per questo che ho deciso di non guardare le nuove serie dopo il film che hanno fatto. Non mi son persa un cazzo a quanto vedo. Per cavarti gli occhi fatti crescere le unghie, sai, così li afferri meglio e non scivolano, o usa dei cucchiaini.

    RispondiElimina
  2. ci aveva già pensato Bansky a smantellarmi il tutto. ora hai gettato il fiore sul montarozzo. mi consolo con phineas e ferb.

    RispondiElimina
  3. Come hai ragione. Ma fortunatamente, è uscita altra roba buona, i Simpson hanno fatto, benone, il loro tempo.

    RispondiElimina
  4. A me non dispiace guardare le nuove serie. Certo, un pò di quel qualcosa l'hanno perso, ma son passati 20 anni, cazzo. Non possiamo pretendere che resti tutto uguale... altrimenti ci guarderemmo sempre le vecchie serie...
    Comunque grosso modo son d'accordo con voi... basta che non mi dite che American Dad è meglio dei Simpson, altrimenti mi istigate a scrivervi un trattato ;)

    RispondiElimina
  5. american dad no, ma i griffin spaccano il culo a tutti.

    RispondiElimina
  6. Maccheccazzo c'hai contro le seghe??? Per me è sempre come la prima volta...con tanto amore...

    Simpson merda, confermo

    RispondiElimina
  7. Quoto tutto. È tristissimo.

    Ma non mi trovo d'accordo sul coming out di Patty. Quello era dovuto. Guardando le vecchie puntate si scopre una serie di sottilissime battute che, con un po' di fantasia vanno a costituire una esile sottotrama che doveva sfociare in questo. Non una sottotrama ben costruita e ponderata come il coming out del Todd in Scrubs, questa era una cosa più fortuita, ma c'era.

    Per il resto negli ultimi 9 anni l'unica cosa decente è stato il film del 2007.

    Mi consolo con Futurama che tiene ancora botta alla grande.

    Gigos

    PS American dad è la fotocopia di una fotocopia venuta male.

    RispondiElimina
  8. Preparati alla rappresaglia di feltri.

    RispondiElimina
  9. Era meglio Gustavo

    RispondiElimina
  10. il punto è che diventa tutto sempre più irreale e parodistico.. almeno una volta c'era un senso a quello che succedeva e i personaggi aveavno la loro caratterizzazione ben definita e capitavano loro cose più o meno plausibili.. adesso sono diventati tutti un branco di esaltati imbecilli tanto che è difficile distinguere quell idiota di homer da uno qualsiasi degli altri personaggi! e in ogni puntata succede sempre qualcosa di troppo assurdo e troppo inverosimile.. mah

    RispondiElimina
  11. però i momenti belli ci sono stati

    RispondiElimina
  12. Cazzo devo affrettarmi! Tra 2 settimane faccio 23 anni, ho ancora pochi giorni...

    RispondiElimina
  13. Mai visti i Simpson come la maggior parte delle serie di cui scrivi.
    In cambio non ho mai reputato frustrante la masturbazione.
    Una volta, sull'altro blog, scrivevi meglio riguardo argomenti più interessanti.

    RispondiElimina
  14. Non ci sono più i Simpson di una volta.
    Non ci sono più i post di faina di una volta.
    Pippo Baudo è un professionista.

    Gigos

    RispondiElimina
  15. oh mio dio ho superato i 23 anni già da un po' di tempo ma continuo saltuariamente a farmi le seghe. Sono anormale? vado a chiederlo a yahoo answer.

    RispondiElimina
  16. Vuoi dirmi che dopo il caffè dovrei eliminare anche le seghe? Sì e poi magari smettere di fumare. Uccidetemi subito allora.

    RispondiElimina
  17. Non c'entra un cazzo, ma penso di aver scoperto dove si trova Springfield.

    RispondiElimina
  18. occhio e croce, dalle parti di Shelbyville.

    RispondiElimina
  19. Io vi darei fuoco, giuro. Vi porterei tutti in un bosco con un furgone e vi darei fuoco. Ma prima vi legherei mani e piedi e vi obbligherei a vedere dall'inizio alla fine Dawson Creek. POi, come celebrazione del mio odio per la vostra generazione di merde secche, vi tapperei bocca e culo con qualche Iphone 4 o come cazzo si chiama (è una fantasia, quindi il budget è illimitato) e poi mi godrei lo spettacolo.
    Scoppiereste come il popcorn, dal quale, in fondo, derivate.

    RispondiElimina